Restless
Restless
+
descroissants:

il deserto rosso(1964), michelangelo antonioni
descroissants:

il deserto rosso(1964), michelangelo antonioni
+
"E se Domenica non ho niente da fare,
faccio i miei soiliti due passi tra i palazzi
e faccio finta di star bene almeno un po
anche se dentro invece cado a pezzi
e se avrò bisogno di dimenticare
prenderò per mano l’ansia e anche la rabbia,
li accompagnerò per un aperitivo al bar
e al punto giusto le abbandono tra la nebbia"
'Milano' di Alex Britti
+
totally in love
+
My quote of today
+
Milano I
+
discoveringdavinci:

Leonardo’s “Flower of Life” – c. 1478-1519. Codex Atlanticus Fol 307v


A “flower of life” is a geometrical figure that is made by creating 7 or more superimposed and evenly-spaced circles. The center of each circle is on the circumference of up to six neighboring circles of the same diameter. It’s thought, by some, to be a representation of the “Tree of life” and a symbol of “sacred geometry” that exemplifies a mathematical link to the divine. 
+
+
+
+
+
Tamara Lichtenstein
+
+
Jamie Campbell Bower
+
+
"Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.
La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere ‘superato’.
Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi dell’incompetenza. L’ inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito. E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo. Invece, lavoriamo duro. Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla."
Albert Einstein